NEWS / DETTAGLIO NEWS

06.03.2017

Ho detto "Pinsa" e non pizza...

Ma cos'è la "Pinsa", che da qualche tempo viene proposta in alcuni locali ticinesi?

Ebbene, si tratta di una sorta di pizza oblunga, che però risulta molto particolare grazie alla composizione del panetto di pasta che serve da base.

Infatti essa è ottenuta a partire da una miscela di farine (frumento, soia, riso e pasta acida essiccata) la quale, oltre a contribuire al processo di lievitazione che può durare anche 48 ore, conferisce un'alta digeribilità al prodotto finale.

Se poi sopra la pasta poniamo ingredienti di qualità come una buona mozzarella, dell'ottimo pomodoro e per i più golosi magari la salsiccia e i friarielli, il gioco è fatto e la soddisfazione garantita.

Inoltre, se diamo un occhio alla storia, scopriamo che la pizza napoletana è nata nel '700, mentre l'origine della "Pinsa", che oggi è stata rivisitata, risale addirittura ai tempi dell'Antica Roma.

Iscrizione alla Newsletter