TUTTE LE NEWS / DETTAGLIO NEWS

19.05.2020

Il burro svizzero inizia a scarseggiare

Per la prima volta da anni, nel 2020 si delinea un approvvigionamento insufficiente del mercato con burro svizzero.

L'interprofessione del latte (IP Latte) ha pertanto inoltrato una domanda onde aumentare il contingente per l'importazione di burro.

A inizio maggio 2020 le scorte di burro erano ancora a un livello molto basso, pari a 2'300 tonnellate.

L'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) ha quindi deciso di procedere, come richiesto, all'aumento di 1'000 tonnellate del contingente doganale parziale per l'importazione di burro, con effetto al 1° giugno 2020.

La vendita all'asta delle quote di contingente continua fino al 26 maggio 2020.

Iscrizione alla Newsletter