NEWS / DETTAGLIO NEWS

22.01.2019

Formaggio svizzero molto apprezzato nell'UE

Secondo Eurostat, l'Ufficio Statistico dell'Unione Europea, nel 2017 il Paese non membro dal quale gli Stati appartenenti all'UE hanno maggiormente importato formaggio è stato la Svizzera, con oltre 52'000 tonnellate di prodotto.

La Confederazione, in questa speciale classifica, è seguita dalla Nuova Zelanda e dalla Norvegia.

Nella foto il Tête de Moine, formaggio a pasta semidura originario dell'abbazia svizzera di Bellelay (nel Canton Berna), dalla consistenza finissima che lo fa sciogliere delicatamente in bocca.

Esso non viene tagliato ma raschiato, con la lama di un coltello posta perpendicolarmente alla sua superficie, a strati così sottili da arricciarsi a mo' di rosette; è così che il Tête de Moine può essere gustato al meglio.

Per ulteriori informazioni sul Tête de Moine
Sito Web

Iscrizione alla Newsletter