NEWS / DETTAGLIO NEWS

04.06.2018

Franco Villa presidente svizzero del Club Prosper Montagné

Ticino in festa per una importante nomina ai vertici del Club Prosper Montagné - Accademia Svizzera dei gastronomi.

L'avvocato, di origine ticinese, Franco Villa è stato nominato presidente nazionale al posto di Denys Kissling.

Il Club - che in Svizzera esiste dal 1965 - si ispira alla figura di Prosper Montagné, il celebre cuoco, giornalista e scrittore nato a Carcassonne nel 1865 e morto nel 1948, considerato come un vero e proprio maestro culinario da tutti gli chef del suo tempo.

Alla confraternita, che ha quale scopo quello di sostenere e salvaguardare la gastronomia e le specialità regionali, aderiscono ristoratori professionisti e soci gourmet che, oltre a ricevere un'informazione ricca e di qualità, hanno la possibilità di partecipare, a condizioni privilegiate, a diverse manifestazioni quali degustazioni, pranzi, visite nel settore dell'alimentazione o culturali e viaggi, così come a delle cene gastronomiche selezionate e molto spesso commentate.

Ma torniamo alla nomina del nuovo presidente.

Laureatosi in diritto all'Università di Ginevra, Franco Villa è, dal 1990, socio di un importante Studio legale con sede a Ginevra e a Lugano, all'interno del quale ricopre il ruolo di responsabile della sede ginevrina.

Membro di importanti gruppi, associazioni e commissioni giuridiche sia a livello nazionale che internazionale, tra le cariche da lui rivestite in tale contesto ricordiamo quella di capo redattore aggiunto della rivista "Le Juriste International".

A livello gastronomico, Villa è stato membro gourmet dell'ambasciata di Ginevra del Club Prosper Montagné, dove ha svolto le mansioni di segretario a fianco dell'ambasciatrice Ortrud Flammann.

Egli è pure conosciuto per le sue cronache gastronomiche sulla rivista Plaisir Magazine.

Il nuovo presidente, dopo la sua elezione durante l'ultima assemblea generale, è stato ufficialmente investito delle sue nuove funzioni nel corso di uno splendido convivio al Ristorante dell'Hotel de Ville di Crissier, in occasione del quale è stato pure insignito, quale consigliere gastronomico della confraternita, lo chef tre stelle Franck Giovannini.

L'entusiasmo dimostrato dal nuovo presidente sta dando nuovi impulsi alle Ambasciate cantonali, chiamate "a cooperare coinvolgendo professionisti e gourmet".

Con questo spirito si muove e cresce anche l'Ambasciata ticinese, associando numerosi appassionati di enogastronomia e organizzando ogni anno interessanti cene tematiche e gite alla scoperta dei migliori prodotti delle filiere agroalimentari.

Per ulteriori informazioni
Sito Web

Iscrizione alla Newsletter