NEWS / DETTAGLIO NEWS

09.04.2018

Un buon 2017 per la Ferrovia retica

La Ferrovia retica ha chiuso il 2017 con un utile di 1.223 milioni di franchi, contro i 358'000 franchi di quello del 2016.

L'indebolimento del franco, che ha fatto aumentare il numero dei clienti esteri, il flusso dei viaggiatori svizzeri, pure in crescita, e il generale miglioramento della congiuntura economica sono all'origine dei buoni risultati ottenuti, sostengono i vertici della società in una nota diramata mercoledì scorso.

Per il 2018, tra l'altro iniziato nel migliore dei modi, è previsto un ulteriore incremento dell'utile, seppure più moderato di quello del 2017.

La società, fondata nel 1888, gestisce una rete ferroviaria di circa 382 km nel Cantone dei Grigioni.

Le linee dell'Albula (Thusis-Sankt Moritz) e del Bernina (Tirano-Sankt Moritz) sono state inserite il 7 luglio 2008 nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Iscrizione alla Newsletter